Marmellata di Albicocche con Zucchero di Canna

0 Comments

Questa marmellata di albicocche con zucchero di canna a basso contenuto di zucchero è fatta da zero ed è priva di pectina! Usala come glassa di albicocche su torte o semplicemente spalmandola sul pane tostato. Scopri come realizzarla!

Indice

  1. La scelta delle albicocche
  2. Albicocche: proprietà e benefici
  3. Valori nutrizionali delle albicocche
  4. Ricetta: come realizzare la marmellata di albicocche
  5. Usi delle albicocche e ricette di albicocche

Dai un’occhiata alla nostra categoria interamente dedicata alle marmellate!

Clicca Qui! 

LA SCELTA DELLE ALBICOCCHE

Le albicocche che ti consigliamo di utilizzare per la realizzazione di questa confettura di albicocche, sono ovviamente albicocche di stagione. Per quanto riguarda lo zucchero, invece, è consigliato lo  zucchero di canna o canna integrale; tu potrai utilizzare quello che più ritieni di tuo gusto.

Consigliamo la scelta di albicocche che siano naturali, possibilmente biologiche e mature, pronte per essere utilizzate per le tue ricette. Ricorda che la dolcezza può variare a seconda della dolcezza dei tuoi frutti. Tuttavia, se hai voglia di preferire la marmellata più dolce, puoi aggiungere più zucchero. Puoi scegliere, ad esempio, di realizzare una marmellata con zucchero di canna integrale, per una ricetta più leggera.

ALBICOCCHE: PROPRIETÀ’ E BENEFICI

Ecco 5 straordinari vantaggi di albicocca che devi sapere:

1. Protegge il fegato

Il fegato, oltre ad essere il più grande organo interno del corpo umano, è anche uno dei più importanti. Ha una lunga lista di funzioni, dalla produzione di proteine che aiutano la coagulazione del sangue a scomporre i grassi per produrre energia.

Alcune ricerche suggeriscono che il frutto dell’albicocca è benefico per la salute del fegato e può persino proteggere dalle malattie del fegato .

2. Alto contenuto di antiossidanti

Oltre a fornire una vasta gamma di importanti micronutrienti, le albicocche sono anche caricate con antiossidanti. Gli antiossidanti sono composti che proteggono dai radicali liberi e prevengono danni alle cellule. Possono anche ridurre il rischio di determinate condizioni croniche come le malattie cardiache e il cancro.

3. Riduce l’infiammazione

L’infiammazione non è necessariamente una brutta cosa. In realtà, è una risposta perfettamente normale innescata dal sistema immunitario per tenere fuori gli invasori stranieri e proteggere il corpo dalle ferite.

L’ infiammazione cronica , d’altra parte, può devastare il tuo corpo e contribuire a malattie come le malattie cardiache, il diabete e l’artrite reumatoide .

Alcuni studi hanno scoperto che le albicocche possono possedere potenti proprietà antinfiammatorie per proteggere dalle malattie. I semi di albicocca, in particolare, sono ritenuti efficaci nell’alleviare l’infiammazione. In uno studio sugli animali, l’estratto di olio di nocciolo di albicocca dei ratti ha contribuito a proteggere contro la colite ulcerosa, un tipo di malattia infiammatoria intestinale.

4. Supporta la regolarità

Le albicocche sono caricate con fibra, fornendo circa 3,1 grammi – o fino al 12% delle tue necessità quotidiane – in un’unica tazza.

La fibra si muove attraverso il corpo non digerito, aiutando ad aumentare la massa delle feci e prevenire la stitichezza . Un’analisi composta da cinque studi ha dimostrato che l’aumento dell’uso di fibre ha contribuito ad aumentare la frequenza delle feci nei pazienti con stitichezza.  I semi di albicocca dolce, che sono comunemente venduti come snack, possono fornire ancora più fibre. Una porzione da 1/4 di tazza contiene circa 5 grammi di fibre, che soddisfano fino al 20% del fabbisogno giornaliero di fibre.

Oltre alle albicocche, altri alimenti ricchi di fibre  che possono aiutare ad alleviare la stitichezza includono frutta, verdura, legumi, noci e semi.

5. Promuove la salute degli occhi

Le albicocche sono un’ottima fonte di vitamina A . Solo una tazza di albicocche crude può eliminare il 60% della vitamina A necessaria per l’intera giornata, mentre una tazza di albicocca secca può soddisfare quasi tutti i requisiti giornalieri di vitamina A da sola.

La vitamina A gioca un ruolo centrale quando si tratta di salute degli occhi. Infatti, la carenza di vitamina A può causare sintomi come cecità notturna, secchezza oculare e perdita della vista.

Oltre ad essere ricco di vitamina A che aumenta la vista, le albicocche possono beneficiare della salute degli occhi in altri modi. Uno studio sugli animali del 2016, ad esempio, ha dimostrato che l’applicazione dell’estratto di semi di albicocca per via topica ha contribuito a ridurre la secchezza oculare promuovendo la produzione di liquido lacrimale nei topi.  Altri alimenti migliori per la vitamina A includono fegato di manzo, patata dolce, carote, cavolo e spinaci.

VALORI NUTRIZIONALI DELL’ALBICOCCA

Le albicocche crude sono a basso contenuto calorico ma ad alto contenuto di fibre, vitamina A, vitamina C e potassio e molti altri importanti micronutrienti. Inoltre contengono una buona quantità di carboidrati, con la maggior parte delle calorie di albicocca provenienti dai carboidrati piuttosto che dal grasso o dalle proteine.

Una tazza di metà di albicocca cruda contiene circa:

  • 74,4 calorie
  • 17,4 grammi di carboidrati
  • 2,2 grammi di proteine
  • 0,6 grammi di grasso
  • 3,1 grammi di fibra
  • 2.985 unità internazionali vitamina A (60 percento DV)
  • 15,5 milligrammi di vitamina C (26 percento DV)
  • 401 milligrammi di potassio (11 percento DV)
  • 1,4 milligrammi di vitamina E (7 percento DV)
  • 5,1 microgrammi di vitamina K (6 percento DV)
  • Rame da 0,1 milligrammi (6 percento DV)
  • 0,1 milligrammo di manganese (6 percento DV)
  • 0,9 milligrammi di niacina (5 percento di DV)

Oltre alle sostanze nutritive di cui sopra, l’albicocca contiene anche alcuni riboflavina, vitamina B6, acido pantotenico, magnesio e fosforo.

Il profilo nutrizionale delle albicocche secche varia leggermente. Le albicocche secche contengono più di quattro volte più calorie e carboidrati, ma forniscono anche una quantità più concentrata di fibre, vitamina A, potassio, vitamina E e altri micronutrienti.

Una tazza di frutta secca di albicocca contiene circa:

  • 313 calorie
  • 81,4 grammi di carboidrati
  • 4,4 grammi di proteine
  • 0,7 grammi di grasso
  • 9,5 grammi di fibra
  • 4.686 unità internazionali vitamina A (94% DV)
  • 1.511 grammi di potassio (43% di DV)
  • 5,6 milligrammi di vitamina E (28 percento DV)
  • 0,4 milligrammo di rame (22 percento DV)
  • 3,5 milligrammi di ferro (19 percento DV)
  • 3,4 milligrammi di niacina (17 percento di DV)
  • 0,3 milligrammo manganese (15 percento DV)
  • 41,6 milligrammi di magnesio (10 percento DV)
  • Vitamina B6 da 0,2 milligrammi (9 percento DV)
  • 92,3 milligrammi di fosforo (9 percento DV)

Inoltre, le albicocche secche contengono acido pantotenico, calcio, selenio, vitamina K e riboflavina.

RICETTA: COME REALIZZARE LA MARMELLATA DI ALBICOCCHE

Per fare questa confettura, iniziare con il risciacquo delle albicocche sotto l’acqua corrente è il primo passo. Questo passaggio è molto importante soprattutto quando si acquistano albicocche non biologiche. Dopodiché bisognerà tagliarle a metà e sbarazzarsi delle ossa.

Riporre le albicocche all’interno di una pentola capiente, aggiungendo dell’acqua e cuocerle finché non saranno morbide. Mescolarle costantemente.

Quando le albicocche si saranno trasformate in una miscela pastosa, sarà il momento di ridurre il fuoco a medio – basso e aggiungere anche zucchero  e succo di limone. Ci vorranno circa 35-40 minuti per far addensare la marmellata, ma non è necessario mescolare continuamente la miscela.

Quando sarà pronto, versarlo nei barattoli sterilizzati e coprire con i coperchi. Girare sottosopra e lasciarli raffreddare completamente.

Per vedere se i barattoli sono sigillati correttamente, riaccenderli e premere verso il basso ciascun coperchio. Se il coperchio non si apre o scende, il barattolo è perfettamente sigillato.

USI DELLE ALBICOCCHE E RICETTE DI ALBICOCCHE

Alcuni dei modi più comuni per utilizzare le albicocche sono, oltre la marmellata di albicocche con zucchero di canna integrale, la produzione di prodotti da forno e dolci di albicocca, nonché insalate, salse e persino piatti a base di carne.

Inoltre, invece di andare per le albicocche secche acquistate in negozio, puoi persino provare ad asciugarle a casa. Basta usare un disidratatore o metterli nel forno, cuocere al minimo per 10-12 ore e buon divertimento!

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *